®
®
VEICOLI ELETTRICI
KATAR - il due posti ecologico con grinta

Agile, resistente e, soprattutto, a impatto zero. E’ Katar, la scelta ecosostenibile di Wt Motors nel settore dei 4 x 4. Sviluppato in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e con il Polo per la mobilità sostenibile della Regione Lazio (Pomos), il veicolo, totalmente elettrico, ha caratteristiche tali da renderlo il primo al mondo nel suo genere. Accessoriato con monitor touch screen per tutte le funzioni, il mezzo a due posti ha un’autonomia reale di circa 120 Km ed è dotato di blocco differenziale, batterie al litio e sistema di power train a ricarica nel momento di frenata. Ha una possibilità di carico di ben 800 Kg, mentre il motore vanta una potenza di 12 Kwatt, con spunto fino a 30 Kwatt. Ma la scelta green di Wt Motors non si ferma qui. L’azienda, che ha fatto dell’ecosostenibilità un suo valore portante, promuove infatti un sistema integrato che comprende, oltre al 4 x 4, la pensilina fotovoltaica per la ricarica del veicolo, realizzata in partnership con l’anconetana Energy Resources. Questo sistema integrato non solo risponde in pieno alla crescente domanda di impatto zero e rispetto ambientale, ma consente anche una ricarica del mezzo a costo nullo, aspetto da non sottovalutare se si considera che ogni ricarica effettuata da tradizionale fonte energetica comporta una spesa di circa 80 centesimi di euro. Queste sue innovative peculiarità, rendono Katar il veicolo ideale per la mobilità nei parchi naturali, nelle riserve, negli agriturist e per tutte quelle organizzazioni (come la Protezione civile, i Vigili del fuoco, le autorità di controllo e protezione boschive) che fanno della sensibilità e dell’attenzione per l’ambiente i loro pilastri fondanti. Katar è stato utilizzato come veicolo sperimentale nel progetto “Ventotene – isola ad emissioni zero” (2009), che si è posto l’obiettivo di implementare la mobilità sostenibile nell’isola laziale fino a renderla permanentemente un’area a impatto zero, dotata esclusivamente di mezzi elettrici e di relativi sistemi di ricarica. La sperimentazione ha riscosso interesse e successo tali da far proporre l’estensione di questo progetto anche ad altre aree, come si sta facendo per la splendida zona di Ninfa, nella regione Lazio.